Cesenatico e dintorni

foto home A

Cesenatico e dintorni

Cesenatico e dintorni

La più grande e importante Città di mare della provincia. Nata e cresciuta attorno all’ antico porto canale disegnato da Leonardo da Vinci su volere del duca Valentino, sviluppò una vita economica dedicata alla pesca ed al commercio che la vide essere, per molto tempo, un considerevole centro di traffico frequentato da mercanti di tutta Europa. All’ inizio del 1900 Cesenatico diventa una vera e propria stazione balneare, con un piano urbanistico che prevedeva uno sviluppo nuovo e preciso, senza comunque creare una frattura col vecchio centro storico. Allo stato attuale, dopo il boom turistico degli anni sessanta, si può affermare che la Città è divenuta un vero e proprio ” prodotto industriale-vacanziero”, riuscendo a mantenere viva ed interessante la memoria del passato. Già da qualche anno è allestito nel tratto più antico del portocanale il MUSEO della MARINERIA, che espone una rara raccolta di barche dell’ alto e medio Adriatico.

INFORMAZIONI UTILI:

  • numero di abitanti : 20.390;
  • altezza sul livello del mare : m. 4;
  • distanza da Forlì : Km 35;
  • giorno di mercato : venerdì;
  • Municipio di Cesenatico, tel. 0547-79111;
  • IAT Informazioni Turistiche, tel. 0547-674411-67402; fax 0547-80129;
  • IAT Valverde, tel. 0547-85193, stagionale;
  • Casa Marino Moretti, 0547-82397;
  • Biblioteca Comunale, tel. 0547-83390;
  • Linea Ferroviaria : Ravenna – Rimini

A Cesenatico le testimonianze storiche e della tradizione marinaresca vivono intrecciate con la realtà di una moderna località turistica. Le antiche imbarcazioni a vela del Museo della Marineria sono ormeggiate fianco a fianco con i moderni motopescherecci, che ritmano ancora con le loro uscite i tempi del Porto Canale disegnato da Leonardo, sulle cui banchine si svolge la vita cittadina. La vecchia Pescheria, ancora attiva, a pochi passi dalla Piazzetta delle Conserve dove il pesce veniva immagazzinato negli antichi e caratteristici manufatti scavati nel terreno.

Situato nei pressi dell antico insediamento romano di Ad Novas, “Porto Cesenatico” nasce ufficialmente all inizio del Trecento, quando Cesena scava un canale per l’approdo delle barche e pone una rocca a sua difesa. Lo scalo marittimo diviene sempre pi importante, grazie anche alle opere eseguite durante la signoria Malatestiana, nel XV secolo, per impedire l insabbiamento del porto canale. Tali condizioni resero Cesenatico, che per un brevissimo periodo fu anche sotto il dominio della Repubblica di Venezia, un importante centro di traffico merci.
Il porto canale si snoda attraverso il centro e ospita, in suggestiva coabitazione, barche storiche e moderni natanti, reti di pescatori e grida di gabbiani; le voci dei marinai si mescolano alla vita del centro cittadino, in un luogo che pu fregiarsi dell appellativo di Porto Leonardesco per il rilevo portuale e le soluzioni architettoniche elaborate da Leonardo da Vinci nel settembre 1502. La vita quotidiana di questa “citt senza piazza” si svolge ancora prevalentemente lungo le banchine, ed intessuta di presenze e rimandi al lavoro marittimo di un tempo: ed veramente spettacolare la mostra galleggiante delle imbarcazioni storiche a vela del Museo della Marineria, che d inverno diventano sede di uno dei pi insoliti presepi d Italia.

Il Porto Canale Leonardesco

Il Porto Canale Leonardesco


Il Porto Canale Leonardesco

Il Porto Canale, scavato all’inizio del Trecento forse sulle tracce di un antico approdo, fu da allora oggetto di continui interventi da parte di ingegneri idraulici, tra i quali si ricorda soprattutto quello di Leonardo da Vinci, che ne fece un accurato rilievo ed un disegno nel 1502 per conto di Cesare Borgia, che intendeva migliorarlo e fortificarlo. Attorno al porto canale si sviluppato nel tempo l’abitato di Cesenatico, diviso nei due quartieri del “Monte” e della “Valona”, con le case dei pescatori, i magazzini per le merci, e le conserve per il pesce. Nella piazza Ciceruacchio ancora visibile il perimetro della Torre Pretoria, che sorgeva un tempo a difesa delle scorrerie dei pirati barbareschi e con funzioni di dogana e presidio di sanit marittima.
Nel cuore del centro storico di Cesenatico, il Porto Canale Leonardesco come un museo vivo e tutto da vedere, che pu contare anche sull offerta stabile e qualificata di una rete di istituti culturali tutti collocati sulle sue banchine: il Museo della Marineria, Casa Moretti, e l Antiquarium Comunale.
Nel tratto pi recente e pi vicino al mare, dal Porto Canale si dirama, a Levante, la Vena Mazzarini, un canale artificiale scavato a met dell’Ottocento, con le rive alberate, mentre a Ponente si apre la darsena. Qui, nel bacino pi interno, ha sede il porto turistico, mentre nel bacino esterno (il “dog”, per i vecchi marinai) trovano posto le motonavi turistiche, una parte della flotta peschereccia, i cantieri e i servizi di manutenzione, e un moderno scalo d’alaggio.

Il museo della Marineria di Cesenatico

Il museo della Marineria di Cesenatico


Il museo della Marineria di Cesenatico

Il “Museo galleggiante della Marineria”, l’unico esistente in Italia, ha sede nel tratto pi antico e caratteristico del porto canale di Cesenatico. Esso la sintesi di tanti secoli di storia marinara: di piccole e grandi vicende legate alle barche, alla pesca e ai traffici marittimi. Cesenatico dalla sua origine, fino alla svolta economica del turismo, si sempre identificato con il porto, e non solo nel nome “Porto Cesenatico”, ma nel lavoro, nella vita sociale e politica; nel fermento di esistenze che sedimentandosi nel tempo hanno dato origine all’anima del paese: quell’umore che ancora oggi permea le rive del porto canale, contornate da edifici a schiera un tempo dimora di pescatori e sede di magazzini per zolfo, sale, carbone, e attrezzi da pesca.
Nella sezione galleggiante del Museo sono raccolti i prototipi delle barche dell’alto e medio Adriatico, che in estate mostrano ancora le colorate vele al terzo decorate con i simboli delle famiglie dei pescatori, che frequentarono il porto di Cesenatico dopo la scomparsa della vela latina e prima dell’avvento della motorizzazione.
Nell’adiacente sezione a terra del Museo della Marineria, sono esposti i reperti della marineria, gli strumenti d’uso, e sono opportunamente illustrate le tecniche di costruzione degli scafi e quelle usate per i vari tipi di pesca e per la manovra delle vele. Cesenatico oggi, con le sue darsene, canali e vene d’acqua, anche un importante centro per la moderna nautica da diporto; il Museo della Marineria, che evoca le dure esperienze umane del passato, ha fra l’altro lo scopo d’insegnare alle presenti e future generazioni un modo certamente pi consapevole di vivere il mare.

Il museo della Marineria di Cesenatico

Il museo della Marineria di Cesenatico

La più grande e importante Città di mare della provincia. Nata e cresciuta attorno all’ antico porto canale disegnato da Leonardo da Vinci su volere del duca Valentino, sviluppò una vita economica dedicata alla pesca ed al commercio che la vide essere, per molto tempo, un considerevole centro di traffico frequentato da mercanti di tutta Europa.

All’ inizio del ‘900 Cesenatico diventa una vera e propria stazione balneare, con un piano urbanistico che prevedeva uno sviluppo nuovo e preciso, senza comunque creare una frattura col vecchio centro storico. Allo stato attuale, dopo il boom turistico degli anni sessanta, si può affermare che la Città è divenuta un vero e proprio ” prodotto industriale-vacanziero”, riuscendo a mantenere viva ed interessante la memoria del passato.

Già da qualche anno è allestito nel tratto più antico del portocanale il MUSEO della MARINERIA, che espone una rara raccolta di barche dell’ alto e medio Adriatico.

INFORMAZIONI UTILI

cesenatico_e_dintorni

Cesenatico e dintorni

numero di abitanti : 20.390; altezza sul livello del mare : m. 4; distanza da Forlì : Km 35; giorno di mercato : venerdì; Municipio di Cesenatico, tel. 0547-79111; IAT Informazioni Turistiche, tel. 0547-674411-67402; fax 0547-80129; IAT Valverde, tel. 0547-85193, stagionale; Casa Marino Moretti, 0547-82397; Biblioteca Comunale, tel. 0547-83390; Linea Ferroviaria : Ravenna – Rimini

Sede di Gioco

Foto F

Cesenatico

Scuola Secondaria di 1° grado “Dante Arfelli” – Viale Gastone Sozzi, 47042 Cesenatico FC

Foto Gallery

foto gallery